TESTO
CRONACHE
TAG
SFOGLIA
CONDIVIDI
Facebook
WhatsApp
Pinterest
LinkedIn
Email
Twitter

Elogio della balena – tra grandezza e fragilità, un bene per l’ecosistema

Arte di pubblica utilità – il docufilm What are you looking for? mette al centro la balena. Interviene Sergio Battimiello dell’Associazione culturale ArtDesignbox 

ArtDesignbox è stata fondata da Sergio Battimiello a Milano con lo scopo di promuovere l’arte e la cultura italiana in Italia e all’Estero, attraverso progetti ed eventi che coinvolgono artisti, istituzioni e aziende. Nasce come spazio espositivo in occasione di Expo 2015 a Rho – un contenitore di eventi all’interno di uno dei padiglioni, in cui l’arte, in quel caso, si legava alle tematiche del cibo, ma anche una galleria d’arte di mostre collettive e personali. Il progetto si è evoluto diventando un laboratorio di idee in collaborazione con Accademie Internazionali d’Arte e di Design. l’Accademia di Belle Arti di Brera ha stretto con ArtDesignbox un sodalizio patrocinando i progetti condivisi. 

Sergio Battimiello, ArtDesignbox

ArtDesignbox ha sede a Milano e a Shanghai. «Nel 2017 mi trasferisco in Cina per gestire un progetto accademico di design che prevedeva la realizzazione di un evento nel centro del Paese. Partner: l’East China Normal University di Shangai e la GADA Global Art and Design Academy. Da lì abbiamo proseguito con una serie di attività di promozione della cultura italiana in Cina, per sensibilizzare e promuovere l’arte occidentale in collaborazione con istituzioni governative cinesi e internazionali», spiega Sergio Battimiello.

L’arte per un cambiamento sociale e culturale

I progetti di ArtDesignbox vogliono connettere l’uomo e l’ambiente per un’arte di pubblica utilità. “I progetti di ArtDesignbox si aprono ai temi mondiali della tutela dell’ambiente e dell’attenzione e della cura verso la Terra. La componente artistica riveste un ruolo importante per diffondere una sensibilità ulteriore su questi argomenti. Oggetti, opere d’arte e installazioni possono portare all’attenzione questi contenuti in differenti contesti rafforzandone i messaggi” – Sergio Battimiello.

Insieme a Siram Veolia – società italiana attiva nella trasformazione ecologica che si occupa di progettazione, rifornimento e soluzioni sostenibili per la gestione dei servizi energetici – ha dato vita a un programma di sensibilizzazione e racconto della transizione ecologica, sulla corretta qualità dell’aria negli ambienti interni. Protagonisti del progetto i mammiferi marini che svolgono un ruolo rilevante all’interno dell’ecosistema e in modo particolare nel ciclo ossigeno – CO2, con un impatto positivo sulla qualità dell’aria. 

Lampoon, Opera di Daniele Fortuna per il progetto Siram
Opera di Daniele Fortuna per il progetto Siram

Il docufilm What are you looking for?

Il mare produce più della metà dell’ossigeno che respiriamo ed elimina anidride carbonica, come le piante fanno sulla terraferma. I grandi mammiferi marini contribuiscono alla proliferazione del fitoplancton, dando un impulso all’eliminazione della CO2 da parte degli oceani, un aiuto dalla natura alla lotta contro il riscaldamento globale e la crisi climatica. Il risultato del progetto è il docufilm What are you looking for?, scritto e diretto dallo stesso Sergio Battimiello. L’Associazione ha coinvolto nel progetto alcuni artisti che hanno interpretato il tema realizzando opere d’arte che hanno come soggetto la balena.

«I colori tenui con cui è stata dipinta Delicate whale vogliono sottolineare la delicatezza di questo cetaceo. Animale marino che deve essere protetto, fragile nonostante la sua grandezza», racconta l’artista milanese Daniele Fortuna. «La balena è un elemento che mi accompagna da oltre 50 anni. Negli anni ne ho studiato la struttura interna, la struttura ossea. La paragono a una struttura architettonica vivente ed ecologica», aggiunge l’artista Nicola Salvatore. «Grazie alla scelta dei materiali e dei colori ho ritratto questo cetaceo marino immerso nel suo ambiente naturale creando un contrasto con un cielo illuminato. In questo modo l’occhio viene attratto sulla balena che è emblema della fragilità del mondo in cui viviamo», conclude il pittore e incisore Riccardo Pocci. 

L’arte purifica l’aria

Le ‘opere sostenibili’ sono il tema che ArtDesignbox e l’Accademia di Belle Arti di Brera porteranno al Fuorisalone in programma a Milano dal 6 al 12 giugno. Da Forme dell’Abitare a Tra Spazio e Tempo, la riflessione sull’impatto ambientale e le nuove forme dell’abitare prosegue anche nell’edizione 2022 della settimana del design. ArtDesignbox e l’Accademia di Brera daranno vita al progetto Arte e Sostenibilità, un workshop che prevede il coinvolgimento di dieci professori e dieci allievi dell’Accademia che, durante il secondo semestre dell’anno accademico in corso, realizzeranno un’opera ciascuno. La stampa di queste opere sarà realizzata su un materiale passivo, un tessuto, come una tela, secondo una tecnologia capace di purificare l’aria indoor. A coordinare il progetto il Professor Stefano Pizzi, titolare della Cattedra di Pittura e responsabile delle Relazioni Esterne dell’Accademia di Brera:

ArtDesignbox

Il concept space, nato da un’idea di Paola Gonella e Sergio Battimiello con oltre 600 mq dedicati all’arte e al design industriale, aperto al pubblico e a disposizione delle Aziende per presentazioni di prodotto, show room, shop in shop, e sfilate. Ha fatto parte del Fuori Expo Rho 2015. 

Mattia Noseda

L’autore non collabora, non lavora né partecipa, non riceve compensi né finanziamenti, da alcuna azienda o organizzazione che possa ricevere vantaggi economici o di sorta dalla pubblicazione di questo articolo.

SFOGLIA
CONDIVIDI
Facebook
LinkedIn
Pinterest
Email
WhatsApp
Twitter