TESTO
CRONACHE
TAG
SFOGLIA
CONDIVIDI
Facebook
WhatsApp
Pinterest
LinkedIn
Email
Twitter

La Rinascita di Via Spiga: nuove camelie illuminate per Natale, l’impegno civile per Milano

Incontri e conversazioni nel Salotto di Milano. Come sta cambiando la via: il Natale dall’Associazione di Via Spiga sotto il patrocinio del Comune di Milano è reso possibile da Ralph Lauren

Natale in Via della Spiga

Via della Spiga dà luogo a uno spettacolo di luce, rami e foglie per i cittadini, gli ospiti italiani e stranieri. Archi sospesi di luce e verde, abeti e camelie illuminate lungo tutto il percorso pedonale, pini di Natale ornati a festa agli ingressi della via diventano la messa in scena di un paesaggio onirico, realizzato con sobrietà, attenzione all’ambiente, con decori di luce come trame dipinte e sospese nell’aria. Una Spiga di Luce sospesa tra gli archi agli incroci con le altre vie del centro è un segno di rinascita e prosperità, oltre che emblema di questa Via milanese. Valori di rinascita, sostenibilità, rigenerazione urbana, rilancio economico: sono queste le parole con cui Via della Spiga racconta Milano e l’Italia intera. Via della Spiga non è solo un tratto di passaggio, ma uno spazio di incontro, di conversazione culturale – un salotto milanese, il famoso ‘Salotto del Quadrilatero’.  

One Spike for Many Trees: il progetto e chi lo sostiene

Il progetto One Spike for Many Trees è ideato e prodotto dall’Associazione Amici di Via della Spiga, impegnata dal 1983 nel cercare di valorizzare e far conoscere in tutto il mondo la storia della via, sotto il patrocinio del Comune di Milano. Il progetto è stato reso possibile da Ralph Lauren grazie a un consistente supporto e impegno, in qualità di Main Sponsor. Nella sua interezza, il progetto ha potuto contare sul contributo di tutti gli Associati. Un progetto all’insegna dei valori dello spirito ambrosiano che accomuna e unisce le diverse anime di questa città: la società civile, associativa e le realtà imprenditoriali e internazionali più illuminate. 

Come segnale di attenzione verso la sostenibilità, la rigenerazione urbana e la comunità civile di Milano, con questo progetto per il Natale 2021, l’Associazione Amici di Via della Spiga, con il supporto di Ralph Lauren, conferma interventi di riqualificazione di arredi verdi lungo la via: venti camelie, simbolo di bellezza e stima duratura, saranno aggiunti ai 60 alberi presenti fino a oggi (da questo Natale in avanti saranno circa 80) e rimarranno permanenti ogni giorno dell’anno. Con il progetto di Natale, tutto l’impianto elettrico della via sarà rivisto e rinnovato. Una donazione economica è confermata a favore dell’Istituto Comprensivo Statale Rossari Castiglioni, la storica scuola pubblica di Via della Spiga, per il quale il Consiglio Direttivo è alla continua ricerca di fondi per sostenere un progetto di restauro del giardino dell’Istituto.

L’illuminazione natalizia di Via delle Forze Armate e Bovisa

Per sottolineare come l’impegno di One Spike for Many Trees sia per l’intera città e non solo per il distretto centrale e rispondendo a un invito pubblico del Comune, l’Associazione Amici di Via della Spiga rende possibile l’illuminazione e il decoro natalizio ispirato alle stelle comete, di Via delle Forze Armate, tra le nove circoscrizioni comunali, del Municipio 7 che comprende il quartiere periferico di Baggio. Un contributo simile è oggi in via di definizione per contribuire al decoro di una via nel quartiere Bovisa.  

Ralph Lauren: la nuova boutique al civico 5 di Via della Spiga

L’evento di accensione disporrà elementi iconici tipici della tradizione natalizia, tra note musicali, coro di voci, per un invito di partecipazione allo spirito della rinascita. L’evento avrà luogo nel tratto di Via Spiga che va da Corso Venezia a Via Sant’Andrea: davanti alle vetrine di Ralph Lauren, un momento dal valore istituzionale sarà quello dell’accensione delle luci che appariranno tra le foglie degli abeti, archi e ghirlande, cornici a festa. L’accensione sarà il segno di riconoscenza da parte dell’Associazione per un partner, Ralph Lauren, che tutto questo ha reso possibile.  

Contestualmente all’accensione delle luci natalizie, Ralph Lauren apre i battenti al civico 5 di Via della Spiga, un negozio cielo terra, e un bar con ingresso indipendente e giardino sul retro. Il palazzo ha valore storico per Milano: un tempo patrimonio del Pio Albergo Trivulzio, oggi proprietà privata. Ralph Lauren porta energia nuova in Via Spiga, un’energia che innescherà altra energia nell’intero distretto commerciale del centro. 

Hines – il restauro di Palazzo Petrusati, Spiga26

Un percorso di rigenerazione urbana, quello che interessa via della Spiga, iniziato già da tempo. È in fase di ultimazione il restauro di Palazzo Pertusati al civico 26. Il fondo di investimenti Hines ha operato la trasformazione urbana del tratto di via con l’obiettivo di restituire al capoluogo lombardo un bene storico. Spiga 26 è un edificio di oltre 12.000 mq, di cui 3.000 mq dedicati al retail, e una corte verde interna di 180 mq, che collegherà l’altro ingresso di via Senato 19. La nuova identità del complesso sarà caratterizzata dall’attenzione alla sostenibilità, con la certificazione internazionale LEED Gold Core&Shell, prevista per gli immobili commerciali in affitto. Il progetto prevede una riorganizzazione dell’immobile attraverso la e ristrutturazione edilizia – che permetterà di ricavare un nuovo piano, pur mantenendo inalterata la superficie lorda totale – e una rimodulazione delle precedenti destinazioni d’uso, con un incremento della destinazione commerciale ai piani bassi del complesso immobiliare e consolidamento della funzione terziari, in sostituzione dell’attuale destinazione residenziale ai piani soprastanti. 

La storia di Palazzo Pertusati ci riporta indietro nel tempo, prima della Seconda Guerra Mondiale. Il progetto dell’edificio è stato realizzato dall’architetto Simone Cantoni verso la fine del 1700 in forme neoclassiche. L’architetto, fra le sue opere vanta anche Palazzo Mellerio a Milano e Palazzo Ducale di Genova. Il Palazzo si affacciava con un giardino sul Naviglio di via Senato ed era costituito da un corpo centrale di tre piani e da due corpi sporgenti laterali. Costruito dall’architetto Simone Cantoni su un palazzo precedente veniva considerato un modello di stile neoclassico. Gli interni avevano saloni a volta decorati con stucchi secondo i canoni del barocco settecentesco. Colpito gravemente dai bombardamenti del 1943, è stato poi abbattuto nel periodo successivo.

Semina – L’Infiorata di via della Spiga e Enlightening the Future

A luglio Semina – L’Infiorata di via della Spiga dava un primo segnale di rilancio e nuova gloria della via. Sessanta maestri infioratori di Noto hanno trasformato la strada in un quadro a cielo aperto, ravvivato da tredici tele dipinte dai petali di 200 mila fiori – ciascun quadro era affidato alla curatela di tredici personalità che definiscono la città di Milano tra design, moda, cultura e sport (Piero Lissoni, Patricia Urquiola, Gilda Bojardi ed Elena Salmistraro, Carla Sozzani, Enrico Bartolini, Sveva Casati Modignani, Olivia e Gian Maurizio Fercioni). Ad agosto, al pianterreno di Spiga 26 una installazione di Audi City Lab curata da Marcel Wanders Studio – ‘Enlightening the Future’ – ha materializzato lo spirito di propulsione verso il futuro. La luce come simbolo di collettività e unione cittadina. 

Il Carlton Hotel, ex Baglioni

Una collettività che potrà godere di un nuovo punto di ritrovo: si attende l’annuncio ufficiale della riapertura definitiva del Baretto, ristorante storico e punto d’incontro per personalità di spicco, nel cortile del civico 30. Resta confermato l’arrivo di Rocco Forte Hotels nei primi mesi del 2023 per l’apertura del The Carlton Milano, ex Baglioni – doppio ingresso in via Senato e via della Spiga, sessantaquattro tra camere e suite, un ristorante, un lounge bar, un centro benessere, una terrazza-bar all’ultimo piano e i negozi al piano terra. La struttura sarà oggetto di una ristrutturazione da parte di Reale Immobili e prevede la riqualificazione interna con l’intervento degli interior designer Paolo Moschino e Philip Vergeylen. Per il gruppo sarà il settimo albergo in Italia, dopo Firenze, Roma, la Sicilia e la Puglia. Apriranno anche nuove residenze tra Via Manzoni e Via della Spiga: undici appartamenti che dispongono di servizi personalizzati per soggiorni medio-lunghi in città.

L’Associazione Amici di Via della Spiga

Tra le strade e i distretti del lusso più noti al mondo, rappresenta la Via che storicamente correva parallela ai navigli, definita il ’Salotto’ del Quadrilatero della Moda, con la caratteristica di pavimentazione in pavé e camminamento pedonale, mantenendo il fascino di un borgo antico. Il progetto dell’Associazione, forte del supporto di Ralph Lauren, si pone come ulteriore conferma del rilancio che Via della Spiga sta vivendo: l’intenzione del Consiglio Direttivo – rinnovatosi con l’ingresso di Carlo Mazzoni (direttore di Lampon) a luglio – di diventare un organo più propositivo (non solo a favore della via, ma di tutto il centro della città) tramite la ricerca di nuove collaborazioni con il Montenapoleone District diventa obiettivo primario per un esempio cittadino di energia e ripartenza.

Editorial Team

L’autore non collabora, non lavora né partecipa, non riceve compensi né finanziamenti, da alcuna azienda o organizzazione che possa ricevere vantaggi economici o di sorta dalla pubblicazione di questo articolo.

SFOGLIA
CONDIVIDI
Facebook
LinkedIn
Pinterest
Email
WhatsApp
Twitter